Anomia come crisi di senso: Tra agìti perversi e nuovi assetti collusivi

Federica Di Ruzza, Andrea Civitillo, Luca Bellavita

Abstract


Questo scritto ha l’obiettivo di esplorare l’anomia quale smarrimento simbolico che può caratterizzare le relazioni sociali in rapporto a eventi critici. L’anomia è qui intesa come emozionalità polisemica capace di produrre, quando agìta, assetti violenti che compromettono lo sviluppo delle relazioni sociali; quando pensata può orientare prassi creative entro la convivenza. A tal proposito resocontiamo alcune esperienze cliniche effettuate nel periodo di lockdown nazionale per la pandemia Covid-19 tra marzo e giugno 2020, esperienze in cui gli interventi psicologico clinici e psicoterapeutici di cui ci siamo occupati hanno incontrato interessanti questioni e domande in rapporto allo smarrimento di senso entro rapporti messi in crisi dalle riorganizzazioni dei contesti durante la pandemia.

Keyword


anomia; pandemia; lockdown; scuola; smartworking.

Full Text

PDF