L’impatto psicologico del Covid-19 sul personale sanitario: Un’indagine esplorativa nella ULSS 9 Scaligera del Veneto

Pietro Madera, Antonia Ballottin, Francesca Dal Maso, Silvia Libianchi, Alessia Mai, Gloria Massironi, Sebastiano Zanetti

Abstract


Obiettivo: indagare l’impatto dell’epidemia Covid-19 sul benessere psicologico degli operatori sanitari nel Nord-Est italiano.
Metodi: si tratta di una rilevazione multi-centrica condotta presso diverse sedi dell'ULSS 9 Scaligera di Verona durante il periodo da aprile a giugno 2020. Mediante la somministrazione del questionario General Health Questionnaire 12 sono stati rilevati i livelli di distress psicologico del personale medico-infermieristico impiegato sia presso reparti a diretto contatto con pazienti Covid (gruppo area Covid+), sia presso i reparti Covid-free (gruppo area No-Covid).
Risultati: il campione complessivo è composto da 149 partecipanti (123 donne e 26 uomini), di cui 97 dipendenti provenienti dalle aree Covid+ e 52 dipendenti delle aree No Covid. Complessivamente il personale sanitario ha riportato al GHQ-12, un punteggio medio di 16.40 (±7.12) equivalente ad un livello di “evidente disagio”. Considerando le aree di provenienza, è emerso come i partecipanti dell'area No-Covid abbiano riportato maggiori livelli di disagio (p = 0.01).
Conclusione: la pandemia da Covid-19 sembra aver avuto un importante impatto sulla salute psicologica degli operatori sanitari, a prescindere dal reparto in cui lavoravano. Si auspica l’adozione di misure precauzionali maggiori e protocolli più chiari, al fine di aumentare la percezione di sicurezza dei dipendenti, fattore determinante per il loro benessere psicologico.

Keyword


Covid-19; personale sanitario; General Health Questionnaire; distress.

Full Text

PDF