Convivere.

Renzo Carli, Rosa Maria Paniccia

Abstract


Il disagio nella convivenza ha radici storiche riferibili alla crisi nella credibilità della politica, iniziata a parere degli autori negli anni settanta del secolo scorso. Vengono analizzate le conseguenze di una crisi culturale che ha ridotto il confronto tra intellettuali e annullata la partecipazione ai temi della convivenza. Sfiducia e paura sono le emozioni che caratterizzano la convivenza non partecipata e succube del potere senza competenza. Ci sono, d’altro canto, motivi di speranza, che provengono da dati di ricerca: emerge una propensione culturale a scindere l’adesione acritica al potere e la partecipazione sociale fondata sulla valorizzazione dell’arte e delle manifestazioni culturali più in generale. 




Copyright (c)

Documento senza titolo

 

 

Rivista di Psicologia Clinica. Teoria e metodi dell'intervento

Rivista Telematica a Carattere Scientifico Registrazione presso il Tribunale civile di Roma (n.149/2006 del 17/03/2006)

ISSN 1828-9363